Le farmacie come prima frontiera contro il virus

L’importanza della sanificazione quotidiana delle farmacie

In tempi di emergenza sanitaria le farmacie sono diventate primo avamposto contro il virus, un punto di riferimento per il territorio. I farmacisti hanno prestato il loro servizio alla comunità, offrendo molto spesso anche vicinanza e sicurezza in momenti di incertezza come quelli che hanno caratterizzato il periodo della pandemia.

In questo momento, le farmacie e le parafarmacie sono fondamentali sul territorio poiché sono i presidi sanitari più accessibili per coloro che presentano una sintomatologia. Pertanto continuano a garantire un servizio essenziale alla comunità, diventando allo stesso tempo una categoria a forte rischio contagio.

Alla loro professionalità si è aggiunta quindi la necessità di garantire la giusta protezione al personale e ai clienti. Per tale ragione, molte aziende hanno studiato soluzioni di sanificazione dedicate, seguendo tutte le procedure di igienizzazione adeguate ai più alti standard. Questa è diventata la priorità a prescindere da eventuali obblighi di legge. Sono infatti anche gli obblighi morali che devono spingere chiunque a fare tutto il possibile per evitare il diffondersi del virus.

La pandemia, all’improvviso, ha infatti manifestato il pericolo che corriamo tutti quando entriamo in contatto con gli altri. Coloro che hanno un’attività che viene a contatto con molte persone, devono prendere tutte le precauzioni possibili per tutelare la salute dei collaboratori e dei clienti. Chi sanifica gli ambienti di lavoro, e lo comunica in modo adeguato, dà più sicurezza ai propri clienti e maggiore serenità al personale che vi lavora.

Oltre a mantenere le distanze e adottare tutte le misure di prevenzione, bisogna sanificare ogni locale quotidianamente. I protocolli prevedono processi di sanificazione spesso lunghi e dispendiosi che sottraggono tempo alle quotidiane attività, ma sono di fondamentale importanza per contrastare la diffusione del virus.

Sarebbe opportuno prevedere sanificazioni automatiche di tutti i locali al fine di ottimizzare i tempi e semplificare il processo di sanificazione. Nelle farmacie dotate di aria condizionata si potrebbero per esempio installare dispositivi UVC a lunghezze d’onda adeguate per eliminare oltre a virus, anche il batterio della legionella che potrebbe annidarsi nelle batterie di scambio e nei filtri. Programmando l’accensione delle lampade, i dispositivi UVC si attivano ed eseguono i trattamenti anche quando gli ambienti sono chiusi e il personale non è presente. Il risultato del giorno seguente sarà un locale profondamente sanificato

Gli impianti UVC sono conosciuti non solo per la loro efficacia ma anche per la facile gestione e per tale ragione vengono sempre più spesso impiegati nel settore farmaceutico. Anche Unico S.p.A. la farmacia dei farmacisti, ha scelto i dispositivi 9REN per la disinfezione delle cassette in cui vengono caricati i prodotti farmaceutici prima della consegna.

La sanificazione UVC è stata garantita anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità poiché è stato scientificamente provato che i raggi ultravioletti abbattono la carica patogena fino al 99,9%.

Garantire tutti i giorni un ambiente sano e sicuro è un obbligo imposto ma soprattutto un dovere morale nei confronti della clientela e del personale sanitario. I sistemi a raggi UVC sono la soluzione ideale per la sicurezza nel settore farmaceutico: garantiscono infatti la sanificazione profonda delle superfici e dell’aria, abbattendo i tempi impiegati dai prodotti tradizionali per la disinfezione dei locali. 9REN propone dispositivi a raggi ultravioletti 100% made in Italy realizzati e installati in totale sicurezza. E per la protezione di tutte le categorie a rischio, 9REN offre uno sconto del 20% sull’acquisto di un impianto UVC.

Scopri di più a questa pagina o chiama al numero +39 02.36.694.580